Il gregge tra le case e le fabbriche

Osservare un gregge di oltre 1200 capi sfilare tra le vie di Cenate Sotto, paese all’imbocco della Val Cavallina è ormai motivo di interesse e sorpresa, le persone si affacciano dalle finestre, le mamme avvicinano, ma non troppo, i piccoli ad animali visti spesso solo in televisione, le auto incredibilmente si fermano e senza alcuna protesta si fanno accarezzare le fiancate dalla morbida lana degli animali.

Sembrerebbe un quadretto felice e romantico ma la verità è ben diversa; in soli 8 anni tra 1999 e il 2007 la provincia di Bergamo ha visto ridursi la superficie destinata all’agricoltura di ben il 7% mentre è aumentata di oltre il 12% quella antropizzata.

La conduzione di un gregge non è mai stata tanto ricca di difficoltà, ostacoli ed imprevisti come mi racconta Candido Rossi, un pastore nativo di Casnigo ancora innamorato del suo lavoro nonostante tutti gli ostacoli posti dalla continua urbanizzazione ma pure da una miope quanto aggressiva burocrazia. Oggi oltre alle preoccupazioni di sempre nel condurre e gestire un gregge, curarne la salute, trovare acquirenti, gestire gli occasionali aiutanti ve ne è una nuova, quotidiana, sempre più difficile da gestire: la ricerca di un appezzamento per nutrire le bestie. Ogni giorno infatti il pastore deve lasciare il gregge alla ricerca di quei prati che non troverà più, occupati da nuovi edifici industriali, villette a schiera, strade e superstrade, svincoli e rotatorie. Uno stato d’ansia continuo che non ti aspetteresti certo di intravvedere tra le rughe di un uomo che conduce una vita sana, semplice, essenziale.

Candido è stato gentilissimo nel darmi la possibilità di condividere con lui alcune ore della sua giornata, così mi son trovato a sorprendermi della naturalezza con la quale vive momenti tanto intensi e speciali come la nascita di un agnello, lì, in mezzo ad un campo già destinato a nuove costruzioni, tra gru e montagne di detriti. Quella che all’inizio scambio per indifferenza è invece segno di grande professionalità, il pastore non può permettersi di perdere il controllo di 1200 capi di bestiame a ridosso di strade trafficate ma nelle stesso tempo, con la coda dell’occhio segue il travaglio della povera bestia, pronto ad intervenire qualora dovessero sorgere complicazioni. E’ così che appena messo alla luce, l’agnello viene pulito con calde e morbide leccate dalla madre, solo allora Candido si avvicina e dopo averli contrassegnati prendo il piccolo e lo posa in una delle sacche a dorso dell’asino che lo manterrà caldo e protetto.

La giornata volge al termine, l’ansia cresce perchè ancora non si è trovato un posto per la notte, e soprattutto un campo per il giorno seguente, ma nonostante la “guerra” tra pastori nell’accaparrarsi i pochi appezzamenti superstiti in questa terra di case e capannoni, Candido può contare in qualche amico che gli viene in aiuto indicandogli un prato nelle vicinanze; senza perdere altro tempo raduna il bestiame e imbocca la strada comunale che dopo poche centinaia di metri lo porta nel campo scelto. La giornata è ben lungi dal terminare, inizia ad imbrunire, ma ci sono ancora gli agnelli nati da pochi giorni che vanno portati alle rispettive madri per l’allattamento, quindi bisogna recuperare i cavalli oltre alla jeep e alla roulotte rimasti nel campo della notte precedente. Solo ora Candido può sedersi, riposare, mangiare un boccone e addormentarsi, ma sempre con un orecchio ed un occhio aperti, perchè là fuori, pecore, asini agnelli e cavalli potrebbero aver bisogno del suo aiuto.

La gallery

GreggeUrbano01
GreggeUrbano02
GreggeUrbano03
GreggeUrbano04
GreggeUrbano05
GreggeUrbano06
GreggeUrbano07
GreggeUrbano08
GreggeUrbano09
GreggeUrbano10
GreggeUrbano11
GreggeUrbano12
GreggeUrbano13

 

 

Trusted Photographer

Exclusive Photographer

Certified Photographer

Houzz Photographer

Piero Annoni a San Paolo d'Argon, BG, IT su Houzz

Contatti footer + Seguimi

>

 

Piero Annoni Photographer
Tel: (+39) 328 0777743
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
VAT 03890870169



(C) 2018 Piero Annoni

All content and images in the domain pieroannoni.com owned by Pietro Annoni are copyrighted The use of any image from this site is prohibited unless prior written permission from the artist is obtained. You may not reproduce, display, transmit, distribute, modify, crop, alter, transform, print, reproduce, publish on any display of any image or in general content.



Please feel free to contact Piero Annoni if you want to purchase images or require assignments.

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo